come usare al meglio un blog

Che cosa si deve fare per generare contatti con il proprio blog?

Per generare contatti con il proprio blog la presenza online è fondamentale per il proprio business e bisogna curarla attentamente.

Il web contiene un’enorme quantità di informazioni. Il blog deve distinguersi dalla massa con contenuti di valore.

Quando si gestisce un sito bisogna tenere presente tre parole chiavi:

  • focalizzazione;
  • differenziazione;
  • posizionamento.

La prima cosa da avere ben chiara è l’argomento su cui verterà il proprio sito. Successivamente bisogna definire il proprio target di riferimento. Una volta trovato è arrivato il momento di concentrarsi sui contenuti.

È importante sottolineare che l’obiettivo del blog è quello di piacere a Google perché è il modo per riuscire a creare nuovi contatti. Il sito deve ispirare competenza, autorevolezza, qualità e affidabilità e caricare contenuti formativi e/o educativi può raggiungere lo scopo. Inoltre, è necessario creare delle landig pages, ottenere back link, caricare video, rispettare le regole della SEO (Search Engine Optimization). Anche i social media possono aiutare ad avere nuovi clienti ma la maggior parte arriveranno comunque dal blog per questo deve essere costruito bene.

All’interno del proprio sito web non deve mancare uno spazio dedicato ad eventuali recensioni per permettere agli utenti che approdano sul blog di farsi un’idea, di come l’impresa e/o il libero professionista lavora, leggendo i pareri di altri clienti. 

Vendere e guadagnare con il proprio blog

Vendere e guadagnare con il proprio blog non è per nulla semplice! Il lavoro online per essere svolto bene richiede impegno e fatica. L’obiettivo di monetizzare attraverso il proprio sito si può raggiungere in primis grazie al tipo di contenuti che vengono trattati e che devono essere professionali, specialistici e interessanti: l’utente deve essere attratto a fermarsi sul sito e ritornare.

Si può vendere e guadagnare attraverso l’affiliate marketing (affiliazioni): con questo metodo l’azienda e/o il libero professionista promuove, utilizzando il suo sito, i prodotti di altre imprese e riceve una percentuale sulle vendite.

A questo punto ci si può fermare e ragionare: se si riesce a influenzare l’acquisto da parte dei visitatori del proprio blog e si riesce a vendere i prodotti di altri significa che è possibile vendere anche i propri articoli. 

Quando si apre un blog bisogna ragionare attentamente su chi sono i destinatari a cui rivolgersi. Una volta trovata la propria nicchia di riferimento si possono svolgere tutta una serie di attività volte alla vendita e al guadagno come per esempio scrivere un e-Book o girare dei video-corsi, o ancora organizzare dei workshop, o corsi online, fornire servizi e consulenze, etc.

Si può guadagnare anche attraverso banner pubblicitari ma è molto difficile riuscirci in quanto richiederebbe un enorme numero di visite giornaliere e il ricavato per ogni click-view è di pochi centesimi.

Un altro metodo per vendere e guadagnare con il proprio blog è utilizzare un e-commerce annesso al sito. Può essere una soluzione utile se è in aggiunta ad un’attività già ben avviata offline e se si vendono prodotti di nicchia. 

Che cos’è il traffico di un blog e come si può aumentare?

Il traffico è dato dal numero di visite che ottiene il proprio blog. 

Come si può incrementare?

  • la SEO: utilizzare keywords (parole chiave); avere un’ottima velocità di caricamento delle pagine; inserire link sia interni al sito che esterni; le immagini devono essere anch’esse indicizzate con un titolo e almeno una parola chiave; usare i permalink, indirizzi URL formati dal nome del dominio del sito e dallo slug (parte finale dell’URL) che solitamente descrive il contenuto.
  • Il SEM (Search Engine Marketing): racchiude le attività di Internet Marketing che hanno l’obiettivo di aumentare il numero di utenti che approdano all’interno del blog. Google AdWords è uno strumento molto utile da questo punto di vista perché in cambio di un investimento monetario sponsorizza il sito web e fa ottenere risultati in poco tempo.
  • Il remarketing: è sempre un’attività di marketing online. Grazie all’accettazione dei cookies da parte dell’utente, quando approda sul blog, i suoi movimenti, all’interno del sito, vengono monitorati per poter offrire, in futuro, sponsorizzazioni e contenuti di interesse. Il remarketing è molto utile per aumentare le vendite.
  • Le newsletter servono se si vuole fidelizzare i propri clienti perché attraverso un’e-mail si mandano informazioni, offerte, coupon, etc., insomma, tutta una serie di contenuti che incitano l’utente a cliccarvi sopra. 
  • Sponsorizzare (investendo del denaro) sui social media i contenuti del proprio blog contribuisce ad aumentare il traffico del sito. La pubblicità a costo zero non è molto efficace. 
  • Il blog deve sempre essere aggiornato con contenuti di qualità in modo da risultare dinamico e permettere a Google di indicizzarlo meglio.

Per richiedere una Consulenza o un Preventivo

Per dubbi o approfondimenti contattatemi senza impegno

Richiesta Preventivo