Fare SEO in modo efficace andando ad intraprendere azioni si on site che out site.

Al giorno d’oggi aprire un sito web senza fare alcun tipo di azione per migliorarlo giorno dopo giorno non ha alcun significato.

Esattamente come te altre centinaia di persone ogni giorno scelgono di aprire un sito professionale, per la propria attività, o un blog.

Oggi perciò la concorrenza è altissima e tutti puntano a risultare primi nei risultati proposti dai vari motori di ricerca alla domanda di un utente.

Questo perché essere in quella posizione ci garantisce un maggior traffico verso il nostro sito e quindi un possibile maggior guadagno. Statisticamente un utente base si ferma alla prima pagina di ricerca generata dal motore di ricerca scelto per reperire l’informazione o il prodotto desiderato, solo una bassa percentuale di utenti passa alla seconda pagina e in pochissimi arrivano alla terza. Essere perciò nella prima pagina, chiamata SERP, è fondamentale per qualsiasi sito web.

Come è possibile comparire nei primi risultati di una SERP?

Essere tra i primi risultati di una SERP non è una coincidenza, ma c’è dietro un enorme lavoro svolto dal proprietario del sito web o da chi se ne occupa per lui.

Non basta creare il sito dovrai riempirlo con contenuti interessanti e specifici del settore che gli utenti possano apprezzare creando così un primo posizionamento organico del tuo sito professionale. Tutto ciò però non è sufficiente dovrai occuparti di sfruttare SEO e se saprai come farlo allora potrai vedere il tuo sito web decollare ed arrivare primo.

Che cos’è SEO?

SEO è un insieme di attività che si possono intraprendere all’interno di un sito web o all’esterno, con il fine di migliorare l’esperienza dell’utente ma anche di generare, agli occhi dei motori di ricerca come Google, un prodotto considerato ottimo da proporre ai navigatori del web.

È perciò un insieme di strategie che possiamo applicare e che permettono al nostro sito di essere posizionato al meglio.

Non tutti sanno che il posizionamento di un sito web all’interno di una SERP è dipeso da numerosi fattori tra questi il principale è il punteggio che il motore di ricerca, utilizzato per fare una domanda, dà al sito web in questione.

Il punteggio è stabilito su una serie di fattori che tu stesso puoi avere influenza andando a portare delle modifiche essenziali al tuo sito web.

Ecco perciò che devi conoscere tutte le tecniche “SEO on site” e “SEO out site” per poter avere un punteggio positivo ad esempio da Google.

SEO on site

Ecco una lista di azioni che possiamo intraprendere per migliorare le prestazioni del nostro sito web:

  • Migliorare la velocità del sito. Un sito web è considerato performante e piacevole per la navigazione solo quando impiega massimo 2 secondi per il caricamento delle sue pagine. Quando il tempo si allunga la maggior parte degli utenti abbandonerà il tuo sito. Questa perdita va ad influenzare in modo negativo sul tuo punteggio. Per avere un sito veloce puoi creare un sito in HTML se preferisci invece utilizzare un CMS evita di utilizzare troppi plugin, ottimizza tutti i file multimediali, prediligi immagini e foto in jpg e png. Limita il numero dei banner pubblicitari, quando lo ritieni necessario puoi dotarti di un plugin per la cache.
  • Il tuo sito si deve adattare perfettamente ad ogni tipologia di dispositivo. Quindi deve essere ben visibile sia su PC che su tablet e smartphone.
  • Assicurati di avere il certificato SSL e quindi il protocollo di navigazione https. Questo certificato insieme al protocollo permettono di avere una navigazione sicura grazie alla crittografazione dei dati. I siti sono ritenuti più sicuri e quindi vengono premiati.
  • Scegli una grafica di qualità ed un tema leggero per il tuo sito web. Più il tuo sito è apprezzato dagli utenti più torneranno a trovarti, ciò aumenterà il numero di lettori e visitatori fidelizzati di conseguenza il tuo sito salirà nella SERP.
  • Utilizza testi ottimizzati SEO per tutto il tuo sito web. Sono testi specifici che permettono ai testi di essere indicizzati al meglio dai motori di ricerca. All’interno dei testi è sempre presente una o più keyword per facilitare l’ottimizzazione e il posizionamento su Google.

SEO out site

E poi ci sono una serie di azioni che possiamo realizzare per migliorare il posizionamento operando al di fuori del nostro sito web. In particolare in questi casi entra in gioco il link building.

Ossia dopo un’analisi specifica del sito web e del mercato di interesse si andrà a puntare al posizionamento di un link in entrata al tuo sito posizionando questo link all’interno di altri siti web.

Il tutto avviene in accordo con i proprietari dei vari siti web prescelti, in questi casi infatti è previsto l’acquisto di un guest post o di uno spazio dove poter inserire il link. È una pratica molto comune e c’è un vero mercato di compra vendita a cui puoi accedere.

Fai particolare attenzione però ai siti che scegli per ospitare il tuo link, punta sempre a siti con ottime metriche per ottenere un risultato maggiore.

Ora conosci tutte le tecniche SEO da applicare on site e out site, non ti resta altro che iniziare oggi stesso e vedere il tuo sito che migliorerà giorno dopo giorno.

Per richiedere una Consulenza o un Preventivo

Per dubbi o approfondimenti contattatemi senza impegno

Richiesta Preventivo